MI CHIAMO JUAN

juan

Mi chiamo Juan , sono nato in Perù  e da 26 anni  vivo in Italia.

Sono emigrato insieme ad altri ragazzi Peruviani tutti musicisti viaggiando in Sud America ed in diversi posti d’Europa (facendo conoscere la nostra musica e cultura andina) per rimanere poi in Italia per la somiglianza della cultura .

In Perù ero uno studente universitario di Fisica Matematica,  ma la situazione economica e politica mi spinse a lasciare i miei genitori e  gli amici, abbandonando gli studi per trovare un futuro migliore .

Fu insieme ad altri ragazzi tutti universitari, che decidemmo di intraprendere questo viaggio nel vecchio continente utilizzando il dono che ci accumunava : “la musica “. Così ebbe inizio il nostro viaggio che duro più di un’anno per riuscire ad arrivare a destinazione.

Il viaggio fu un modo per farci maturare molto in fretta e per conoscere diverse realtà , gente diversa , cibi diversi, economie molto ricche come mai avevo visto. Il Perù è un paese molto povero, lì conducevo con la mia famiglia una vita umile , spesso non avevamo molto da mangiare e la situazione politica ( guerra civile) era insostenibile.

Quando arrivai in Italia fummo subito ospitati da ragazzi che conoscemmo mentre suonavamo in Europa. Grazie a loro incontrammo molta gente ed io ebbi la fortuna di conoscere Daniela.

La sua famiglia mi accolse con un affetto che raramente avevo sentito.

Papà Silvano e mamma Lucia divennero anche i miei genitori.  Simone, Elisa  ed Alberto i miei fratelli . Tutta la grande famiglia e gli amici di Daniela mi voleva bene come ad un figlio, ad un cugino, un nipote, ed un amico…a tutti loro devo solo dire Grazie.

Con Daniela ci innamorammo subito e lo stesso anno la sposai .

Ora sono padre di tre splendidi figli: Andrès, Martìn e Francisco.

E zio di Giacomo il mio bellissimo nipotino .

Trovai lavoro e grazie agli studi di fisica e matematica feci carriera nell’industria tessile Biellese.

La musica mi permise d’abbassare  barriere…insieme a mia moglie ed i nostri  figli  la condividiamo.

Spesso suoniamo insieme e  cerchiamo così d’avvicinare popoli ed aiutare con la nostra participazione ad iniziative benefiche di raccolta fondi per la gente come me un pò di anni fa!

Nel paese dove vivo, qualche anno fa, ho ricevuto la Cittadinanza italiana. La gente del mio paese si è stretta intorno a me ed alla mia famiglia dandomi questo bellissimo benvenuto nella comunità che ancora oggi mi rende fiero e felice di appartenervi. Grazie gente di Bioglio ! 

Non mi sento nè Peruviano ,nè Sudamericano , nè Italiano, nè Europeo !

Sono solo un essere umano in questo pianeta chiamato terra, che aveva un sogno..VIVERE ! Ed in questo paese ho trovato anche la FELICITÀ.