Fried rice con Timaya

Fried rice con Timaya
Ricetta di Osas, Benin City, Nigeria
provata a Biella, gennaio 2019
di Federica Veglia

Se volete cucinare il fried rice nigeriano con il pollo dovete avere molto tempo, una buona dose di olio per friggere, sapere che gusterete qualcosa di cui poi ne vorrete ancora, e magari avere la cucina già un po’ sporca, così poi avrete più soddisfazione a pulirla. Dimenticavo, di sottofondo potete mettere questa: Balance, del cantante nigeriano Timaya https://youtu.be/od2lX2tJ3Zg così mentre tagliate le verdure o mentre le fate friggere potete ballare, o comunque riempire l’ambiente di allegria (oltre che di colori e profumi).

Quello che occorre per 4 persone (o anche di più se arriva qualcuno all’ultimo momento):

  • una gallina (o due, se preferite)
  • durelli di pollo (scegliete voi la quantità)
  • peperoni verdi, gialli e rossi
  • carote
  • cipolle
  • un porro
  • fagiolini
  • piselli
  • riso parboiled oppure American Easy cook rice (si trova nei negozi africani), scegliete voi la quantità
  • timo
  • curry
  • dado Maggi; per saperne di più sull’uso del dado Maggi nell’Africa occidentale, leggete qui:

https://www.internazionale.it/reportage/andrea-de-georgio/2016/05/25/dado-cucina-africa-occidentale

Come fare:

  • lavate e tagliate la gallina e poi fatela bollire la gallina per circa 30 minuti con almeno un dado Maggi, due cipolle, sale, poco curry e timo
  • Tagliate le verdure in pezzi piccolissimi (ma veramente piccoli)
  • Togliete la gallina dal brodo e tagliatela a pezzi non troppo grandi
  • Nel brodo fate bollire il riso per circa 20 minuti (in ogni caso, finché il brodo non sarà totalmente asciutto: per il riso parbolied il tempo è perlomeno dimezzato), aggiungendo un po’ di curry
  • In una padella fate friggere in abbondante olio di semi le verdure; poi togliete le verdure e fate friggere il pollo e i durelli (nel frattempo non devono essere diventati troppo asciutti), cambiando ogni tanto l’olio
  • Fate friggere il riso nell’ultimo olio delle verdure (lasciando un po’ di vedure insieme)
  • Mettete riso e verdure in uno stesso recipiente e in alto il pollo
  • Servite nel centro della tavola; ognuno si servirà come preferisce: ogni persona un piatto, un piatto ogni due persone, direttamente dal recipiente, o come preferite voi.

Potete accompagnare con un’insalata di cavolo crudo, condita con maionese (noi l’abbiamo mangiata così).

Naturalmente a noi interessa che la ricetta sia vera, e non necessariamente tradizionale. Né la maionese né tanto meno il dado Maggi sono propriamente tradizionali, ma vi assicuro che nella cucina nigeriana sono pienamente e ineludibilmente veri.