Associazione INcontroMano

INcontroMano. Un nome che evoca immagini diverse.

Un incontro. Mani che si cercano e si stringono. L’essere insieme in uno stesso contesto. E, perché no, anche il procedere in direzione opposta ai più: una scelta che, in un mondo confuso e capovolto, non è un’infrazione al codice della strada e diventa invece un esempio di civiltà.

Nel 2013, dopo aver fatto singolarmente esperienze in Romania, in Africa e nel Sud America, alcune amiche hanno decisodi mettersi in gioco, insieme, per promuovere l’incontro tra culture e sensibilizzare quante più persone possibili alle problematiche del Sud del mondo. Così è nata INcontroMano.

L’Associazione, formata da una quindicina di persone, è particolarmente legata al Mozambico dove da alcuni anni collabora con “Semillas de Esperanza”, una fondazione spagnola che opera a Pemba, nel nord del paese.

Nello specifico, INcontroMano ha scelto di sostenere il programma “Casa Azul”, dedicato essenzialmente a bambini/ragazzi con disabilità, supportandone il recupero fisico e scolastico.

Sempre in Mozambico, appoggia una borsa di studio ed il progetto “multimistura”, finanziato grazie ai percorsi avviati in alcune scuole, in particolare la primaria di Bioglio.

L’attività dell’associazione, infatti, si svolge anche sul territorio biellese e non solo per quanto riguarda la raccolta fondi.

Lo scorso anno, nella nuova sede operativa in Via Vercelli  a Biella, è nato il progetto  “Storie intrecciate”, dedicato alle donne migranti: momenti di incontro, condivisione e anche formazione.

Questo ha attivato collaborazioni sempre più strette con altre associazioni sensibili agli stessi temi ed ha coinvolto attivamente INcontroMano nei tavoli dedicati, in particolare il Tavolo Migranti ed il Tavolo Tratta.